+39.3489167471 info@hill3iner.com
Nicola Colle Hill3iner

Non l’ennesimo coach online

Chi è Nicola Colle

Come la maggior parte delle persone che si è affezionata alla palestra, sono partito da lì. Ricordo ancora la prima volta che entrai, avevo circa 17 anni.

Posso essere sincero? Mi sentivo totalmente inadatto e fuori luogo.

Il classico skinny fat (non che fossi troppo magro) in quanto ho la fortuna di non avere una genetica totalmente a sfavore. Quella sera, però, mi sentivo fissato dalle persone proprio come se fossi sotto l’occhio 👁️ del Grande Fratello.

Nonostante piovesse a dirotto, decisi di far prevalere le buone intenzioni e iniziare questa benedetta palestra visto che da tempo mi ero ripromesso di farlo. Ricordo che mi fecero vedere gli spogliatoi dove trovai dei “palloni gonfiati” davanti allo specchio che facevano a gara chi ce l’aveva più grosso (il bicipite!).

Già in quell’istante mi sentii tremendamente fuori luogo. Decisamente.

Entrai in sala pesi e tra me e me pensai: “Beh ora arriverà qualcuno a farmi vedere come si fa”. Finalmente arriva l’istruttore che mi porta in zona cardio per fare riscaldamento, mi spiega 2 cose e sparisce.

Faccio i miei 10 minuti di cardio e ricompare. Dopodiché, mi porta a fare addominali fin da subito (per fortuna lo conoscevo e mi seguiva anche abbastanza). Giunti a questo punto cominciai a chiedermi il perché di tante cose, anche se non avevo la più pallida idea di quali fossero i miei obiettivi e come sarei voluto diventare.

Anche in questo caso, altri esaltati facevano a gara a chi ce l’aveva più grosso (sempre il bicipite!) e non riuscivo a capire dove stava la soddisfazione (forse ero anche un po’ invidioso del fisico inizialmente).

Finisco di allenarmi e sono gasato!!! Anch’io in 3 mesi voglio diventare come loro pensai (al di là delle gare che non mi sono mai piaciute).

Perfetto! Faccio il trimestrale! 

Dopo 2 mesi ho mollato tutto 😖 non vedendo i risultati che speravo.

Inizialmente mi sono abbattuto, ho pensato che potesse essere la genetica e che questo non faceva per me. A onor del vero, tutto ciò l’ho fatto senza curare minimamente l’alimentazione (d’altronde nessuno me l’aveva detto).

Passano i mesi e il mio fisico inizia a risentirne del lavoro sedentario che avevo iniziato. A quel punto ho deciso che avrei dovuto dare una svolta alla mia vita. Non era passivamente che volevo viverla.

Mi sono messo letteralmente con la testa sui libri a studiare, studiare e studiare! Al di fuori del lavoro c’era solo lo studio assiduo delle materie che mi interessavano come anatomia, allenamento, alimentazione e altro.

Ho capito che avrei finalmente voluto dare una svolta e soprattutto aiutare le altre persone a fare lo stesso visto che l’ambiente palestra non mi piaceva. Poco curato, poca attenzione per il cliente e tantissime informazioni confuse e fuorvianti del tipo “i carboidrati alla sera fanno ingrassare”.

Ecco perché faccio questo lavoro. Perché voglio mettermi al fianco delle persone dandogli la guida che manca! Donando loro la guida che è mancata a me in passato in modo da non sprecare tempo a fare cose sbagliate e senza alcun nesso logico.

È stato in quel preciso momento che ho capito che quella era la mia strada, frequentando diversi corsi specialistici per essere certificato e abilitato a lavorare nel campo in qualità di Personal Trainer.

Ho maturato 6 anni di esperienza in palestra come istruttore e assistente di sala per poi finalmente fare il grande salto nelle vesti di PT qualificato.

Lavoro che amo tuttora ma che purtroppo mi metteva a contatto con troppe poche persone (mi piace l’idea di aiutare migliaia di persone), motivo per cui ho preferito intraprendere il percorso di Coach Online. Con questo lavoro ho dato un senso più profondo alla mia vita lavorativa 🙌 e alla mia vita in generale.

Nicola Colle Hill3iner - Report Mockup

Scarica Ora Gratis il Report

Pronto a conoscere tutta la verità?

Questo report sgretolerà letteralmente tutto ciò che pensavi fosse vero sul falso e controverso mondo del Coaching Online. È arrivato il momento di dire come stanno realmente le cose andando contro i miei stessi interessi.